Cuore Sacro di Gesù
Gesù il NUOVO ADAMO
Se amate realmente qualcuno, ma questa persona non crede nel vostro amore o lo rifiuta, allora voi provate molto dolore nel vostro cuore. Non importa quanto una persona possa essere cattiva, il cuore di Gesù ancora BRUCIA con AMORE infinito per lei ma il suo cuore è trafitto dalle spine causate dai nostri peccati, dall'ingratitude e dalla gente che non crede che Egli LE AMA.
S. Faustina Kowalska
S. Bernadette di Lourdes
L'Icona di Trinitá da Rublev
St Catherine Laboure
S. Faustina
(Vedi anche: Conferenze sulla Divina Misericordias)
Lourdes & S. Bernadette
(Morta nel 1879!)
La Trinità
La Medaglia Miracolosa & S. Caterina
(Morta nel 1876!)
 IL cuore di Maria brucia d'amore per voi allo stesso modo ed e' stato trafitto con una spada dolorosa dovuta alla sofferenze inferte a suo Figlio dai peccati, dall'incredulità e dall'ingratitudine.
Cuore Immaculato di Maria Madre di Dio e la Nuova Eva
Maria la NUOVA EVA
Inglese Italiano Polacco Olandese Cinese Tedesco Spagnolo Portoghese Francese Russo
 
Contenuti
 Home
  Conferenze sulla Divina Misericordia a Dublino (Inglese)
 Conferenza Mondiale della Divina Misericordia in Roma 2008
  Che cosa è la Domenica della Divina Misericordia?
  Un Grande Segreto!
 
Adamo ed Eva ed il Rosario
  1 I Misteri Gaudiosi
 2 I misteri della Luce
 3 I misteri Dolorosi
 4 I misteri Glorioso
  Una spiegazione della "Messa" (o l'Eucarestia)
 Angeli
  Medaglia Miracolosa
  Fatima
 Lourdes
 Trinità nella Natura!
 Natura della Trinità
 Cuore sacro di Gesù
 Purgatorio?
 Predestinazione?
 Contraccezione?
 Aborto?
 La Chiesa cattolica
 Bibbia Cattolica
  Filastrocca sull'eroina (Inglese)
  Pagina di collegamenti
 
Un po' di buonumore!
 Argomenti di riflessione!
Lettuce beetrootful!
 
Collegamenti esterni
 Catechismo della Chiesa Cattolica ( Con l'Indice )
 Incredibile esperienza di morte vicina dell’irriducibile ateo Howard Storm! (Avevano cominciato a divorarlo vivo!)
 Sito web della Comunità Cenacolo su un centro mondile di riabilitazione dalla droga di grande successo
 ETERNAL WORD TELEVISION NETWORK. TV cattolica disponibile 24 ore su 24 in Irlanda ed in Gran Bretagna su di SKY CHANNEL 589 ed in Europa, nel Canada e negli U.S.A. ecc su alcune reti
 
Blog
  Blog di una signora ex–Mormone
  Dawn Eden
 
Immagini dal Sito!

Le statue rappresentano l' Apparizione, della durata di due ore, dell'Agnello di Dio a Knock, in Irlanda il 21 Agosto 1879 con S. Giuseppe, Nostra Signora, S. Giovanni l'evangelista ed una moltitudine di Angeli
Trinità nella Natura!
Angeli Luce
Medaglia Miracolosa
La Luna, la Terra è il Sole!


Riflessioni sulla natura della Trinitá.

L'Icona di Trinitá da Rublev

"Gloria al Padre ed al Figlio ed allo Spirito Santo, come era nel principio ed ora e sempre, nei secoli dei secoli, Amen"

Introduzione

Questo è un articolo leggermente teologico sulla Natura della Trinitá. È basato sulla Teologia Cattolica ed è finalizzato ad approfondire la nostra conoscenza della natura della Trinitá e delle Tre Persone Divine. Il Mistero teologico della Trinitá è un Mistero che non potremo mai capire ed è per questo che, a Dio piacendo, avremo bisogno di tutta l'Eternitá per contemplarlo!

I cristiani credono soltanto in un "Unico Dio" il quale è anche allo stesso tempo "Tre Persone" cioè, il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo (La Santa Trinitá) e che ciascuna di queste Tre Persone è l' "Unico Dio" ! possiamo dire che dove un membro della Trinitá è Presente tutti e tre sono in qualche modo presenti! La ragione di questo è che anche se sono tre "Persone" distinte, sono unite come UN SOLO ESSERE. Impossibile? Non per Dio! Guardando la Scrittura vediamo che il profeta Isaia(cap 9, v. 5) dice che il "Messia" o "Cristo" promesso (che significa "L'Unto" o il Salvatore) sará chiamato " Consigliere Ammirabile, Dio Potente, Padre Eterno, Principe della Pace". Questo ci dice che il Messia sará il "Dio Potente" e ciò implica anche che il "Dio Potente" può essere chiamato anche " Consigliere Ammirabile, Padre Eterno, Principe della Pace ". Questi tre nomi confermano per noi che Dio è la Santa Trinitá, e che è Egli è innanzitutto un UNICO " (Potente) Dio" ma che è anche allo stesso tempo "(l'Eterno) Padre" , ed "il Principe della Pace" ( il Figlio di Dio) ed il "Consigliere Ammirabile" ( lo Spirito Santo).

LA TRINITÁ NELLA SCRITTURA

Poiché la natura della Santa Trinitá è cosí difficile da capire, Dio ha deciso di rivelare la Sua natura Trinitaria all'Uomo gradualmente. Nel Vecchio Testamento il primo riferimento a Dio come Trinitá è nel libro della Genesi, al Capitolo 1, la storia della creazione. Qui il Padre è chiamato "Dio", al Figlio è fatto riferimento in ogni frase "Dio Ha Detto" perché il Figlio è anche conosciuto come "la Parola di Dio" (vedi il vangelo di S. Giovanni ( 1: 1–3) e fu "parlando" che Dio creò (vedi anche il Salmo 33: "egli parla e tutto è fatto, comanda e tutto esiste. " )) ed allo Spirito Santo è fatto riferimento nella frase "lo Spirito aleggiava sulle acque". Nella Genesi (1: 26) Dio dice " Facciamo l'uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza" che sembra indicare la natura Trinitaria di Dio perché altrimenti Dio avrebbe probabilmente detto "farò l'uomo a mia immagine". Inoltre Dio dopo la caduta ha detto " Ecco l'uomo è diventato come uno di noi, per via della conoscenza del bene e del male. Ora, egli non stenda più la mano e non prenda anche dell'albero della vita, ne mangi e viva sempre!," (Gen 3; 22). Nel capitolo 11 dello stesso libro Dio dice " Scendiamo dunque e confondiamo la loro lingua, perché non comprendano più l'uno la lingua dell'altro," (Gen 11; 7) Il prossimo indizio della natura di Trinitaria di Dio è nel capitolo 18 della Genesi, ai versi 1–2: " Poi il Signore apparve a lui (Abraham) Egli alzò gli occhi e vide che tre uomini stavano in piedi presso di lui. ". Piu avanti nel Vecchio Testamento vi è la citazione sopra giá menzionata dal Capitolo 9 di Isaia, che sembra riferirsi alla Trinitá come un Dio "potente" ed anche come le tre persone divine. Frank Duff (fondatore della Legione di Maria) ha scritto che il primo chiaro riferimento alla Trinitá è nel Nuovo Testamento e precisamnete quando l'Arcangelo Gabriele chiede a Maria di diventare la Madre del Figlio di Dio (Luca 1: 35). Egli le disse " Lo Spirito Santo scenderá su di te, su te stenderá la sua ombra la potenza dell'Altissimo (il Padre) . Colui che nascerá sará dunque santo e chiamato Figlio di Dio. ". La successiva rivelazione della Trinitá nel Nuovo Testamento è al Battesimo di Gesù nel Fiume Giordano ad opera di Giovanni il Battista (Vedi Marco 1: 10–11) dove " vide aprirsi i cieli e lo Spirito discendere su di Lui (il figlio di Dio) come una colomba. E si sentì una voce dal cielo (il Padre): "Tu sei il Figlio mio prediletto, in te mi sono compiaciuto". Quest'avvenimento è adesso ricordato nel primo Mistero dei Nuovi "Misteri della Luce" del Rosario. Nel vangelo di S. Giovanni, soprattutto ai capitoli 14, 15, 16 e 17 Gesù parla molto dei rapporti tra il Padre, Sé stesso (il Figlio) e lo Spirito Santo. Egli dice a Filippo (Giovanni 14: 9) "Chi ha visto me ha visto il Padre " , prima in (Giovanni 10: 30) aveva detto " Io e il Padre siamo una cosa sola". Per mostrarci che tutte le Tre Persone della Trinitá sono uguale l'una a l'altra in (Giovanni16: 15) ha detto " Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che (Lo Spirito Santo) prenderá del mio e ve l'annunzierá". Lo Spirito Santo è lo Spirito di entrambi il Padre ed il Figlio ed Egli è stato ugualmente inviato da entrambi il Padre ed il Figlio (Vedi Giovanni 14: 16) " Io pregherò il Padre ed Egli vi dará un altro Consolatore (Lo Spirito Santo) perché rimanga con voi per sempre" e (Giovanni15: 26) "Quando verrá il Consolatore che io vi manderò dal Padre, lo Spirito di Veritá." ) Gesù mostra che entrambi il Padre ed il Figlio invieranno lo Spirito Santo perché è lo Spirito di entrambi. Prima di ascendere al Cielo Gesù ha nominato chiaramente la Trinitá quando ha detto ai suoi discepoli (Matteo 28: 19) " Andate dunque e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito santo". Attraverso il Battesimo riceviamo lo Spirito Santo e nasciamo nuovamente. Veniamo resi Fratelli e Sorelle di Gesù e pertanto diveniamo figli di Dio.

Torna Su

LA LORO NATURA

Dio ha una Natura Divina, che è aldilá di qualsiasi umana capacitá di comprensione, tuttavia i Teologi tentano di spiegare la natura della Trinitá in questa maniera. Il Padre Eterno che chiamiamo la Prima Persona della Trinitá è la Libera Volontá della Trinitá. Compie le decisioni. Ha la Conoscenza infinita e perfetta di Sé e di tutta la sua Bontá e questa conoscenza è cosí profonda da essere la Seconda Persona Divina della Trinitá che chiamiamo il Figlio di Dio. Vedere Mt11: 27 dove Gesù ha detto, " nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno conosce il Padre se non il Figlio, ". Il Figlio è la Conoscenza Eterna del Padre di Sè Stesso o, per dirla in un'altra maniera, è l'unico "frutto" Divino del Padre, e cioè il frutto della Conoscenza della propria Bontá. Il Padre è la Fonte di quella Conoscenza e quella Conoscenza è Suo Figlio che é l'unico "Frutto" da Lui generato. Similmente vediamo che i genitori sono la fonte dei loro bambini e che i bambini sono il frutto dei loro genitori. Il Figlio di Dio è il frutto Eterno del Padre e quel frutto è la Conoscenza Eterna del Padre della Sua propria Bontá. Il Figlio di Dio è il Divin "Frutto" della conoscenza del bene (e del male) cfr. Gen 2: 9. Ovviamente non vi è malvagitá in Dio, tuttavia Dio conosce la natura del male, anche se non può compiere nulla di malvagio perché la Sua natura è la Bontá Infinita. Il male che Dio conosce è nelle Sue creature, (gli spiriti malvagi o gli esseri umani) che Lo rigettano. Il Figlio di Dio è la Conoscenza di Dio di Sè Stesso. Il Figlio di Dio vede la bontá infinita, ( l'umiltá, la generositá, la mitezza, la misericordia , la mancanza di egoismo ecc.) nel Padre e arde d' Amore infinito per Lui, ed il Padre, contemplando la conoscenza perfetta della Sua propria bontá nel Figlio arde con lo stesso amore infinito per il Figlio e quel fuoco infinito d'"Amore" tra i Due è cosí profondo da essere la Terza Persona della Trinitá, la quale é chiamata Spirito Santo. I teologi dicono che lo Spirito Santo è l'atmosfera d'Amore eternamente generata tra il Padre ed il Figlio.

Torna Su

La relazione delle Tre Persone

Vediamo se possiamo ottenere una più profonda comprensione di questa teoria. Tentiamo dapprima di capire perché " la Conoscenza che il Padre ha di Sé Stesso" è la persona del Figlio. Dio ha fatto l'uomo ad "Immagine di Dio" cosí guardando alla natura umana possiamo imparare più di Dio. Immaginiamo poi una persona che abbia la conoscenza perfetta di un'altra persona. Per avere la conoscenza perfetta di un'altra persona avrebbe in un certo senso dovuto tentare di essere l'altra persona, aver passato tutta la vita con la'altra persona, e non solo, avrebbe dovuto essere stata all'interno di essa per conoscere ogni cosa da lei mai ha pensata, ogni cosa sentita ed ogni decisione presa. Vediamo poi che più ne sappiamo di un'altra persona e più possiamo diventare una copia di quella persona. Gli psichiatri ed i Consiglieri cercano di venire a conoscenza di quanto più possibile riguardo ai loro pazienti in modo da tentare in un senso di essere il loro paziente, dopodichè sono in grado di comprendere meglio i problemi dal punto di vista del loro paziente. Avere conoscenza di qualcuno ci aiuta a diventare come una copia di di quella persona. Il Padre "Ha Conosciuto" Sé Stesso da sempre, ha avuto sempre l'infinita perfetta Conoscenza di Sé e quella Conoscenza di Sé è Suo Figlio Che è la Copia perfetta o l' immagine di Dio.

Torna Su

L'Amore di Dio per noi

Una delle cose più sorprendenti dette da Gesù è (Giovanni15; 9): "Come il Padre ha amato me, così anch'io ho amato voi". Il motivo di ciò è che sappiamo che il Padre ha un amore INFINITO per il Figlio, il che significa che Gesù ha un amore INFINITO per ogni Essere Umano che sia mai esistito. Allo stesso modo, poiché il Padre e Gesù sono "Una cosa sola" sappiamo poi che anche il Padre ha questo stesso amore INFINITO per noi e che quest'amore INFINITO è lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo è lo Spirito di Misericordia di Dio. Sfortunatamente quest'Amore tra il Padre e noi è quasi unicamente a senso unico, principalmente da Lui a noi! Ma più abbiamo Gesù nel nostro cuore e più noi insieme a Gesù ricambieremo quest'Amore verso Padre. Gesù è "la VIA" per Amare Dio e noi seguiamo quella Via al meglio quando accettiamo le croci che incontriamo nel corso della nostra vita.

Vale la pena ricordare che dato che Dio ha la "conoscenza" perfetta di ciascuno di noi, egli "è" "noi" quasi di più di quanto lo "siamo" noi stessi , Egli conosce e forse persevera in tutte le nostre sofferenze e gioie più di quanto facciamo noi stessi, (vedi Atti 9: 4–5 "Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?" dove Gesù si lamenta con Saul della persecuzione che Egli Stesso sente nei suoi seguaci ad opera di Saul). Forse Egli spesso ci risparmia dal provare il peso pieno delle nostre sofferenze. Ci dá cosí molte grazie per aiutarci a portare i pesi della nostra vita. Dio ci conosce cosí bene che ci sente come parti del Suo proprio Corpo, il "Corpo Mistico di Cristo". Dio è al centro del nostro "essere", noi siamo all'esterno! Egli è la Vite, noi siamo i tralci, e ci mantiene in esistenza! Se Egli non fosse stato in noi, noi non "esisteremmo".Egli è il sistema di supporto della Vita in tutte le creature! mantiene anche i demoni ed i "dannati" in esistenza perché li ama troppo per distruggere la loro esistenza, ma sfortunatamente essi non possono mai più sentire il Suo Amore, e la Sua Giustizia esige la loro punizione. Effettivamente poiché essi l'hanno rigettato Egli dovrebbe rigettare loro, ma ciò significherebbe che perderebbero " la vita" , "l'esistenza", "tutto e tutti (inclusi loro stessi )" per sempre e questa è la cosa peggiore che possa accadere a qualunque "essere intelligente".

Torna Su

Il Progetto della Trinitá
Per la Salvezza dell' Umanitá

Sappiamo che il primo uomo "Adamo" (il figlio di Dio) ha causato la cadutae la morte di tutta l'Umanitá quando ha accettato e mangiato "il frutto dell'albero della conoscenza del bene e del male" e che poi quel frutto divenne parte del suo corpo umano e della sua natura. Ma anche prima che Adamo peccasse la Santa Trinitá aveva giá progettato un simile ma opposto percorso al fine di salvare l'umanitá ed invertire gli effetti della caduta. Quel progetto era inviare il NUOVO ADAMO, Gesù, il FIGLIO ETERNO DI DIO sulla Terra per salvarci. Ha assunto un corpo umano nella propria NATURA Divina in modo tale che Egli, il Divin "frutto della Conoscenza del bene e del male", venisse inchiodato per MORIRE sull'ALBERO MORTO della CROCE. Facendo questo Egli ha donato LA VITA ETERNA a TUTTA l'Umanitá. Per dirla in un'altra maniera, il primo uomo ha ricevuto il "frutto" ed ha causato la "caduta", ma poi dopo il (Divin) Frutto" ha ricevuto "l'Uomo" ed ha causato la "Redenzione". La Seconda persona della Trinitá è anche chiamata "La Saggezza Eterna" di Dio perché la parola "Saggezza" significa "conoscenza del bene". Egli è la Conoscenza Eterna della bontá di Dio. Dopo che il Figlio di Dio liberò l'umanitá, la Santa Trinitá inviò lo Spirito Santo la Domenica di Pentecoste affinché dimorasse nel cuore degli uomini e gli uomini potessero diventare Figli di Dio.

Torna Su

LE TRE PERSONE

Il fatto che Dio è tre persone ma soltanto Un Dio, e che ciascuna di queste tre persone è l'Unico Dio è qualcosa di impossibile da capire per gli esseri umani, e non esiste alcun esempio in Natura in cui si possa mai riscontrare esattamente questa situazione perché niente nella Natura è tre cose ed una cosa sola allo stesso tempo. Tuttavia gli esseri umani assomigliano a Dio più di qualunque altra creatura, perché la Scrittura dice che Dio creò l'uomo "a Sua immagine" (Gen 1:3) cosí per capire meglio la natura di Dio Creatore lo paragoneremo a volte alla creatura "Uomo". Nel Vecchio Testamento Mosé ha chiesto a Dio di dirgli il Suo Nome e Dio ha risposto, " IO SONO COLUI CHE E'" o semplicemente "IO SONO" (vedi Esodo 3: 14) che gli Ebrei hanno accorciato poi a "YAHWEH" per paura e rispetto verso il Santo Nome di Dio. Ogni Persona della Trinitá porta questo nome di Dio, come Gesù ha illustrato (vedi Giovanni 8: 28 e forse anche a 18: 5,6 quando ha detto "SONO IO" ). Gesù ha attribuito a Sé il nome Divino. La Santa Trinitá è l'unico essere ad avere il diritto di dire "IO SONO" o "IO". Noi possiamo dire soltanto, "sono" o "io" perché Egli ci ha inventati come individui unici. Dio è il grand' " IO " e ciascuno di noi è appena un piccolo piccolo "io".Ed è solo a causa della enorme Bontá e Misericordia di Dio che ciascuno di noi può dire, "Io sono". La Misericordia è quando dai qualcosa di buono a qualcuno che non se lo è meritato e la Giustizia è quando dai qualcosa di buono o cattivo a qualcuno che se lo è francamente meritato, ma quando pensiamo alla bontá di Dio verso di noi in questa vita e con speranza alla felicitá eterna poi nella prossima, ci rendiamo conto che la natura di Dio è la MISERICORDIA. Esistiamo soltanto perché Dio esiste e ci ha fatto il REGALO ENORME dell' ESISTENZA perché Dio è la fonte di tutta l'Esistenza. Non meritiamo niente da Dio in questa vita e niente nella prossima. È l'Eterno "IO SONO" o il " Presente " Eterno. Tutto il tempo , il Passato, il Presente ed il Futuro esiste in lui. Quando una delle Tre persone della Trinitá dice "Io" quell' "Io" viene in certo senso detto in riferimento anche all'Unica Trinitá perché la Trinitá è UN SOLO ESSERE. Dovunque una Persona della Trinitá è vi sono anche in qualche modo tutte e Tre le Persone. In generale la faccia di un essere umano rivela la sua identitá, cosí anche l'Identitá Di Dio sará completamente rivelata a noi nel Cielo nella Beatifica (benedetta) "Visione" quando vedremo la "Faccia" gloriosa della Trinitá, ma qui sulla terra dovremmo tentare di vedere la Faccia del Figlio di Dio nel nostro prossimo e nelle Scritture.

Torna Su

IL PADRE

La preghiera del "Padre Nostro" che Gesù ha insegnato ai suoi discepoli ci dice che il Padre Eterno dimora "nel Cielo" e che Egli è la "Libera Volontá" (Colui che prende le decisioni) della Trinitá. Questo ci è chiaro perché in quella preghiera recitiamo: "Sia fatta la Tua Volontá". Gesù ci ha mostrato nella Sua Vita terrena che è venuto per fare la "Volontá" del Padre che Lo ha inviato. Dio ci ha fatto il dono della nostra "Libera Volontá" che ci rende capaci di compiere scelte e decisioni in onore del Padre Nostro Celeste a causa del grande rispetto che Egli ha per noi. Quel regalo ci dá un senso più grande della nostra propria individualitá ma è anche un regalo spaventoso perché ci dá il potere eterno riguardo al destino delle nostre anime immortali. Le scelte che facciamo nella vita decidono il nostro destino Eterno. Il Padre è la "Libera Volontá" della Trinitá e dunque prende le decisioni. Questo ci può sembrare ingiusto finché non riflettiamo su come noi prendiamo decisioni. Usiamo tre cose quando facciamo delle decisioni. Facciamo uso di ciò che sappiamo (la conoscenza che abbiamo nella nostra mente), facciamo inoltre uso di ciò che vogliamo (il desiderio o l'amore che serbiamo nel nostro cuore), ed usiamo la nostra "Libera Volontá" per compiere la decisione. E lo stesso accade con Dio, la Santa Trinitá fa tutte le "Decisioni" usando la Sua Conoscenza Infinita (Il Figlio), il Suo Amore infinito (lo Spirito Santo) e la Sua Libera Volontá Infinita (il Padre Eterno). Dunque ogni Decisione è realmente uno sforzo congiunto della Trinitá. Possiamo anche dire che Esse sanno, amano e decidono. Nella preghiera del "Padre Nostro" chiediamo al Padre di decidere di " Perdonare le nostre trasgressioni". Dio ci perdona attraverso i meriti della passione e morte di Suo Figlio. La "Volontá" del Padre per noi è sempre motivata dal Suo Amore infinito per noi, cosí Lo soddisfacciamo molto quando usiamo la nostra "Libera Volontá" per fare ed accettare la Sua "VOLONTÀ". È il Padre di Misericordia. Egli ha acconsentito a darci tutto cò che abbiamo e di cui non ci siamo meritati nulla. La nostra obbedienza al Padre dovrebbe essere basata sulla FIDUCIA nella Sua Bontá nel Suo Amore bruciante per noi.

Torna Su

IL FIGLIO DI DIO

Il Figlio di Dio è la Seconda Persona della Trinitá ed è chiamato " la Saggezza Eterna di Dio" e " la Parola di Dio". L'evento più incredibile nella storia del genere Umano è avvenuto più di 2000 anni fa quando Egli ha assunto una natura umana ed è diventato l'uomo "GESÙ di Nazareth". Quest'avvenimento è chiamato l' "Incarnazione". Il nome "Gesù " significa "Dio salva". È diventato uomo sulla terra con carne, sangue ed ossa come noi per espiare i nostri peccati e mostrarci come essere UMANI!. Non potremmo mai espiare completamente i nostri peccati perché anche i peccati più piccoli offendono la Maestá infinita di Dio. Il Figlio di Dio è "la Saggezza di Dio" e quella parola "Saggezza" ( in Inglese Wisdom ndt.) viene dal latino " video" parola che significa "vedere". Una persona "saggia" è una che nella sua mente può "vedere" o "conoscere" la bontá e quando deve prendere una decisione può vedere o conoscere quale è la scelta buona. Il Figlio di Dio è la "Conoscenza" Eterna di Dio di Sé Stesso e poiché Dio è la "Bontá" infinita di conseguenza il Figlio è chiamato "la Saggezza Eterna di Dio". S. Giovanni lo chiama "la Parola di Dio" e " la Parola" ha qui un significato molto più grande del nostro umano intendere di "parola" ma che è tuttavia collegato ad esso. "La Parola" deriva qui dal termine greco " LOGOS" che può essere tradotto come la "Mente" di Dio. Le nostre parole umane provengono dal bagaglio di conoscenza nella nostra Mente ed esprimono i nostri pensieri, "pensiamo" in "parole". Le nostre parole ci consentono di comunicare i nostri "pensieri" e "la Parola" di Dio gli consente di comunicare i Suoi "Pensieri". Il suoi "Pensieri" donano la vita e l'esistenza alle creature! I pensieri e le parole delle persone provengono dal loro bagaglio di conoscenza ed i pensieri e le parole di Dio provengono dalla Sua Eterna "Conoscenza " nella Sua "Mente". La "Parola di Dio" è chiamata "Mente" di Dio. La nostra mente è dove noi "pensiamo", "immaginiamo" o "sappiamo" qualcosa. La "Mente" di Dio è dove Dio "Pensa", "Immagina" o "Sa". La "Parola" di Dio esprime "I Pensieri", l' "Immaginazione" e la "Sapienza" di Dio. Se Dio volesse inventare e creare un oggetto o una creatura nuovi, potrebbe in un istante pensarla o immaginarla o conoscere o nominare l'oggetto nell'esistenza. Queste parole, "Pensare", "Immaginare" e "Sapere" hanno quasi lo stesso significato. "Pensare" significa"osservare nella Mente" , "Immaginare" potrebbe significare "creare un'immagine visibile nella Mente" e "Sapere" è qualcosa che potrebbe significare "vedere dettagliatamente nella Mente". È forse più esatto dire che Dio "SA" un oggetto come esistente. La Parola Eterna di Dio Può "Immaginare" un nome per qualsiasi sua invenzione e quel "nome" può diventare poi una realtá! Tutta la Creazione e tutte le creature che esistono vivono ed esistono nell' "Immaginazione" di Dio! Tutta la creazione è una RAPPRESENTAZIONE nell' IMMAGINARIO di Dio! Soltanto quando Dio ha "conoscenza" di una sua qualsiasi nuova invenzione essa può di conseguenza esistere. Forse Dio "nomina" mentalmente gli oggetti e così dá loro esistenza. L'uomo può solamente dare nomi ad oggetti prima sconosciuti che però giá esistono. Probabilmente se Dio volesse creare un certo pianeta potrebbe immaginare il pianeta come esistente semplicemente pensandolo o anche solo "pronunciando" il suo nome. Avrebbe la conoscenza perfetta di ogni atomo messo in esso, l'amerebbe e poi acconsentirebbe con la Sua Libera Volontá alla sua esistenza, e cosí farebbe! Ma Dio è in grado di "sapere" una moltitudine infinita di Universi e creature (Angeli, Esseri Umani di qualunque genere!) nell'esistenza in un attimo!. Il Salmo 33,6 dice "Dalla parola del Signore furono fatti i cieli, dal soffio della sua bocca tutte le Stelle." e dopo al verso 9 dice " perché egli parla e tutto è fatto". La "Parola di Dio è viva ed efficace " come dice la Lettera agli Ebrei, (4:12) Egli parla e fa vivere le creature.

Torna Su

La nostra Redenzione ad opera del FIGLIO DI DIO

La nostra Redenzione ad opera del FIGLIO DI DIO Quando pecchiamo noi in realtá rigettiamo Dio, cosí se noi facciamo uso della nostra Libera Volontá o decisioni per rigettare Dio sarebbe giusto che anche Dio ci rigettasse, ma quando due persone rigettano totalmente l'un l'altro sarebbe giusto che rivendicassero qualunque regalo avessero mai dato l'un all'altro, ma dal momento che non abbiamo dato niente a Dio non abbiamo niente da rivendicare mentre Lui ci ha dato tutto e potrebbe rivendicare e distruggere la nostra Esistenza per tutta l'Eternitá, e ciò sarebbe peggiore dell'Inferno. Ed è nell'Inferno che saremmo giustamente privati della presenza di Dio se lo rigettassimo. C'era bisogno di un Eroe che potesse soffrire il rigetto di Dio in nostro favore ma che potesse anche sopravvivervi e " RISORGERE " dai morti. GESÙ il FIGLIO di Dio è quell'Eroe. Vedi il Libro della Sapienza ( 18: 14–24) che è una profezia sull'invio di GESÙ "Parola di Dio" sulla Terra per Salvare l'Umanitá, " Mentre un profondo silenzio avvolgeva tutte le cose, e la notte era a metá del suo corso, la tua parola onnipotente dal cielo, dal tuo trono regale –––– E la tua maestá sulla corona della sua testa". Attraverso se le sue "sofferenze" Gesù ha espiato di fronte a Dio i peccati di Tutta l'Umanitá, ma noi dovremmo offrire le nostre sofferenze e le nostre buone azioni in unione con le Sue "Sofferenze" al Padre in espiazione per i NOSTRI peccati ed i PECCATI del Mondo. Il modo migliore ed il momento più opportuno per fare questo è la Messa cattolica. Durante la Messa fin dal momento della "Consacrazione" del pane e del vino nel CORPO e SANGUE di Gesù al Calvario ( Per opera dello Spirito Santo attraverso le parole del sacerdote ordinato) fino alle preghiere dell' "Agnello di Dio" possiamo unire le nostre sofferenze, e le nostre buone azioni, attraverso Gesù, con Gesù ed in Gesù " in espiazione dei NOSTRI peccati ed i peccati del Mondo intero" (parole tratte dalla Coroncina della " Divina Misericordia" che Nostro Signore ha insegnato S. Faustina, molto appropriate in questa parte della Messa ma che possono essere dette in qualunque momento). Lo Spirito Santo rende la nostra "Redenzione" avvenuta duemila anni fa invisibilmente presente sull'altare sotto la forma apparente del Pane e del Vino. Gesù il Figlio di Dio ci ama cosí tanto che si fa presente "Risorto dai morti" nel Suo "Corpo, Sangue, Anima e Divinitá" nell'Eucarestia in modo tale che noi lo possiamo ricevere nel nostro cuore. Possiamo anche visitarlo e passare del tempo con lui in qualunque chiesa cattolica dove Egli è presente nel Tabernacolo.

MISERICORDIA e GIUSTIZIA

La giustizia è qualcosa di meritato e la Misericordia è qualcosa di buono che non si è meritato. La Giustizia divina è ciò che ci "Meritiamo" ma Gesù il Figlio di Dio ha accettato di subire su di sé la Giustizia Divina in nostro favore ed in tal modo è diventato la nostra "Misericordia Divina". Ha ottenuto la Vita Eterna per noi ed ogni dono ed ogni grazia che noi non potremmo mai "Meritarci" nonostante tutti i nostri sforzi. Duemila anni fa Ponzio Pilato ha dato a due persone secondo ciò che non hanno meritato. Al noto criminale "Bar–abbas" il cui nome ironicamente significa "il figlio del padre" Pilato ha dato un Perdono completo, un grand'atto di misericordia, ma a Gesù il vero "Figlio del Padre" Pilato ha dato la più grand'ingiustizia nella storia di umanitá quando l'ha condannato a soffrire ed alla morte. Gesù ha preso il posto di Barabbas in modo che Barabbas ed ognuno di noi potesse diventare realmente un eterno figlio o figlia di Dio. Barabbas ha simbolizzato ognuno di noi e Gesù ha preso il nostro posto e cosí sará Lui che ci Giudicherá alla Fine dei Tempi. Nella parabola del figliol Prodigo raccontata da Gesù (vedi Luca15:11–32) il vitello che il padre ha ucciso per la festa dopo il ritorno del figlio ribelle potrebbe essere un'immagine di Gesù che il Padre Eterno acconsente a che venga sacrificato sul Calvario e che è realmente presente nel Pane di Vita alla Festa della Messa per noi figli ribelli di Dio.

Torna Su

LO SPIRITO SANTO

Lo Spirito Santo è il "Vincolo di Amore" tra il Padre ed il Figlio. Dio ha un amore perfetto per Sé Stesso perché Egli è la "bontá Infinita" ed ama Sé Stesso in una maniera infinitamente altruista. Attraverso tutta l'Eternitá Dio bruciava di quest'infinito "Amore" per Sé Stesso ma ha voluto condividere il Suo immenso Amore e la Sua Felicitá con gli altri ed ha cosí deciso di inventare le "creature" (principalmente gli Angeli e gli esseri umani) le quali avrebbero potuto essere in grado di ricevere e condividere quell'amore. Quando decise di fare cosí volle farle a Sua immagine, che è l'immagine della Trinitá, ciascuna di esse con le capacitá di sapere, decidere ed amare.

Torna Su

Lo Spirito Santo e Maria

Lo Spirito Santo ha formato Gesù che è la Testa della Sua Chiesa attraverso Maria all'Annunciazione e continua a formare il resto dei membri del Corpo Mistico di Gesù (la Chiesa) attraverso Maria. Noi dovremmo darci a Gesù attraverso Maria ed Ella ci preparerá a ricevere meglio le grazie dello Spirito Santo in modo che Gesù venga formato molto più facilmente ed in modo più completo nei nostri cuori. Maria è la Sposa dello Spirito Santo e dunque ha con Esso un'Unione più grande di qualunque altra creatura. Quando Dio unisce due sposi umani essi "diventano una sola carne" e pertanto Maria e lo Spirito Santo sono diventati in ampia misura Un Solo Spirito. Maria è un simbolo di ciò che la Chiesa sará un giorno nel Cielo. Come Lei sará senza peccato e Vergine. Senza peccato e vergine perché sará totalmente purificata da tutto il peccato e da tutta l'infedeltá. Maria è la "Nuova Eva" umana perché è la nuova "Vergine senza peccato" (come Gesù) che ha creduto ed obbedito a Dio attraverso l' "Angelo". Anche Adamo ed Eva erano vergini e senza peccato finché non hanno creduto a Satana l'angelo serpente e disubbidito a Dio. Maria è diventata la "Mediatrice di tutte le Grazie" per l'umanitá dal momento che ha obbedito alla volontá di Dio. Eva ha contribuito a portare il peccato nel genere umano attraverso Adamo; Maria contribuisce a portare le Grazie dello Spirito Santo all'umanitá attraverso la sua preghiera continua a suo Figlio Gesù. Egli è il Nuovo Adamo e la fonte di tutte le Grazie che riceviamo dallo Spirito Santo. Il diavolo ha usato Eva per ottenere la sua vittoria di peccato e cosí Dio vuole usare Maria (la Nuova Eva) per ottenerci le nostre vittorie su ogni peccato per mezzo delle Grazie dello Spirito Santo. Vi è una specie di giustizia poetica nel piano di Salvezza. Maria è la spirituale "Madre di tutti i Viventi" e dunque è la Madre delle nostre anime e vuole aiutare Gesù a formarsi nei nostri cuori secondo la Volontá di Dio ed usando i doni dello Spirito Santo, il suo Sposo Divino.

Torna Su

Lo Spirito Santo e la Chiesa

Lo Spirito Santo e la Chiesa La Chiesa è l'"Assemblea" di tutti i veri discepoli di Gesù. È anche la NUOVA EVA Mistica perché è la "SPOSA" di Gesù il Nuovo Adamo ed è "la Madre di tutti i Viventi" perché ha le Grazie di cui abbiamo bisogno per la salvezza. Attraverso la Chiesa lo Spirito Santo lava via "il peccato Originale" (ed anche tutto il peccato attuale); nel Sacramento del Battesimo e poi se glielo consentiamo negli altri Sacramenti della Chiesa ci dará molti doni e molte grazie durante le nostre vite per aiutarci a diventare più simili a Gesù e affinchè "Gesù aumenti e noi diminuiamo", in modo tale che "non siamo più noi che viviamo ma Cristo che vive in noi". Gesù ci ha comandato "di Amare Dio ed Amare il nostro prossimo" e "di Amarci l'un l'altro come lui ci ha amato" ma ci rendiamo conto che noi possiamo fare questo soltanto se lo Spirito Santo forma Gesù nei nostri cuori. Dovremmo continuamente chiedere allo Spirito Santo di formare Gesù nei nostri cuori. Lo Spirito Santo può continuamente purificarci e santificarci se glielo consentiamo. Più Gesù sará formato nei nostri cuori e più poi sará l'Amore Bruciante dello Spirito Santo per il Padre e tutte le creature anch'esso lí presente. Quest'idea di Gesù che si forma nei nostri cuori significa che i nostri cuori sono purificati e sono resi più simili a copie del Cuore di Gesù in modo che diventiamo sempre più uniti a lui e come lui. Durante la Sua vita di Uomo sulla terra Gesù ha ricevuto la Pienezza del Spirito Santo al Suo Battesimo (Immersione) nel Fiume Giordano. Il suo battesimo nell'acqua ha simbolizzato la Sua immersione (battesimo) nelle sofferenze della Croce dove ha ottenuto per noi il perdono dei nostri peccati e meritato per noi le grazie dello Spirito Santo di cui abbiamo bisogno ogni giorno per prevalere sul peccato. Il Catechismo della Chiesa cattolica cita St Gregorio Naziano il quale ha detto che il Vecchio Testamento era il tempo della rivelazione del "Padre" ed il Nuovo Testamento è il tempo di Rivelazione del "Figlio" e dello "Spirito Santo". Si ritene che il grande miracolo del Profeta Elia sul Monte Carmelo, quando Elia invocò il fuoco da Dio e Dio inviò un fuoco giù dal Cielo che consumò divorandolo il sacrificio sull'altare, sia una profezia di di Dio che invia lo Spirito Santo a Pentecoste (vedi Atti 2: 1–11) sulla prima Chiesa. È anche un simbolo della "Consacrazione" della Messa cattolica dove lo Spirito Santo cambia il Pane ed il Vino nel Corpo ed il Sangue di Gesù al Calvario. Lo Spirito Santo di Dio è lo Spirito di Amore. Se rigettiamo Dio, Egli rispetterá la nostra decisione e ci metterá in un luogo dove siamo separati da lui, cosícche non possiamo più sentire il Suo Amore Infinito. Quel luogo è chiamato Inferno perché lí l'amorevole presenza di Dio non è sentita. Lo Spirito Santo è disceso sugli Apostoli e Nostra Signora la Domenica di Pentecoste e quel giorno è considerato il compleanno della "Chiesa" perché esso è il giorno in cui la Chiesa, il "Corpo Mistico di Cristo" ha ricevuto il "Respiro di Vita". Il Cuore Sacro di Gesù brucia con l' Amore dello Spirito Santo per il Padre e per tutti noi Sue creature. Dovremmo chiedere a Maria di pregare Gesù in nostro favore affinchè chieda al Padre di inviare lo Spirito Santo nei nostri cuori per formare sempre di più Gesù nel nostro cuore.

Torna Su

Breve Riassunto

Per riassumere quanto sopra scritto possiamo dunque dire che il Padre è l' " IO DECIDO" (Libera Volontá ) della Trinitá, il Figlio è l' " IO SO" (Conoscenza di Sé) della Trinitá e lo Spirito Santo è l' "IO AMO" della Trinitá. L' "IO" è riferito ad ogni membro della Trinitá che è l' UNICO DIO. Ciascuna delle Tre Persone della Trinitá ha una Volontá Divina, una Conoscenza Divina ed un Amore Divino. Forse la Volontá Divina in ciascuna di Esse è la Presenza del Padre e la Conoscenza Divina è la Presenza del Figlio e l'Amore Divino è la Presenza dello Spirito Santo. Gesù ha detto (vedi Giovanni10: 38) , "il Padre è in me e io nel Padre".

Torna Su

Conclusione

Per concludere, noi non potremo mai completamente comprendere il Mistero della Trinitá. Prima dell'inizio del nostro tempo e della creazione di qualsiasi cosa Dio era solo e trabboccava d'Amore Infinito per Sé, quando decise di Condividere il Suo Amore con le creature che avrebbe "Inventato" nell'Esistenza. Forse Dio ci conosceva da tutta l'Eternitá, perciò diciamo che Egli "Inventa" solo per aiutarci a capire meglio. Ottimisticamente parlando, Noi passeremo tutta l' Eternitá a contemplare questo nostro Dio; Egli non è in qualche luogo della Creazione, è la Creazione che è da qualche parte dentro di lui. Egli ha creato la Creazione cosí grande e talmente tanto tempo fa per aiutarci a capire appena quanto GRANDE e VECCHIO è LUI. Nessuna creatura, neanche il più grande santo o angelo, prima di venire nell'esistenza avrebbe potuto meritare o guadagnarsi di essere stato inventato ed essere stato creato. Né mai noi possiamo nelle nostre brevi vite meritarci LA VITA ETERNA, ed infatti che cosa mai potremmo fare nelle nostre brevi vite, fossero anche di cento anni, per meritare di vivere in Cielo per infiniti Milioni e Milioni di anni? Prima che Dio ci creasse noi non esistevamo e pertanto non abbiamo potuto meritarci di essere inventati o creati. LA MISERICORDIA, che è immeritata, è la natura di Dio, e come un incredibile Babbo Natale, il Padre Nostro Celeste è il vero Papá Natale e vuole darci il regalo enorme della Vita Eterna e possiamo ricevere quel regalo attraverso il Figlio di Dio perché Egli è la nostra Vita Eterna. Questo regalo di Vita Eterna è stato messo sul Vero Albero di Natale che è la Croce di Suo Figlio nel giorno di Venerdì Santo ed è a disposizione dell'intero Genere Umano, ma dobbiamo essere molto buoni e continuamente pentirci e confessare i nostri peccati per riceverlo. Il nostro "Babbo Natale" Celeste vuole darci dei Doni ogni giorno della nostra vita coi regali stupendi delle Numerose "Grazie" disponibili nei Sacramenti della Chiesa cattolica e soprattutto Suo Figlio nell'Eucarestia. Dio ci dá 24 ore al giorno ogni giorno della nostra breve vita e di solito detestiamo passare del tempo con Lui. Quando realizzeremo quanto questo Padre Nostro Celeste ci "Ama", allora poi ogni giorno sará il Giorno di Natale! E come Babbo Natale ha scelto Rudolf la "Renna dal Naso Rosso" che era un emarginato per condurre la sua slitta, cosí fa il Padre Nostro Celeste che "ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili" (Vedi Luca 1 : 52). Chiamiamo questa Bontá di Dio La Sua "MISERICORDIA DIVINA". Il suo Cuore Sacro brucia d'Amore per noi ma quando Noi pecchiamo feriamo il Suo Cuore come una corona di Spine e lo feriamo anche se non Crediamo che ci Egli ci Ama, non importa quanto buoni o cattivi siamo. Se si Ama qualcuno e quella persona non crede di essere amata poi si sente un dolore nel cuore , ed ebbene lo stesso è con Dio. Se Lo rigettiamo con i nostri peccati dovremo vivere senza lui per tutta l'Eternitá, ma se saremo buoni potremo Vivere con lui per sempre. Per conoscere la Santa Trinitá meglio dovremmo chiedere a MARIA la Madre di GESÙ di aiutarci, Ella è l'unica Madre del Figlio, la Sposa dello Spirito Santo e la Figlia perfetta del Padre Eterno. Ha guardato suo Figlio ed ha saputo che era il Figlio di Dio, e ascoltandolo e Contemplandolo ha conosciuto tutta la Trinitá in modo migliore di qualunque altro essere umano avrebbe potuto. Il Servitore di Dio Frank Duff spiega in modo molto efficace la relazione di Lei con la Trinitá nel manuale della "Legione di Maria". Dovremmo inoltre riflettere spesso sull' "Incarnazione" e la "Passione" di Gesù, e che Dio ed è diventato Uomo per soffrire e morire per i nostri peccati. Quando ha dato la Libera Volontá all' "Uomo", Dio sapeva che gli stava dando un potere altamente autodistruttivo, ma Dio ha cosí tanto Amore e tanto Rispetto per l' "Uomo" che ha voluto che fosse Libero di scegliere se ricambiare l'Amore verso di Lui o no. Se l' "Uomo" rigetta Dio, allora si merita di perdere tutto ciò che Dio gli ha dato, incluso il "regalo" incredibile dell' "esistenza". Perdere il nostro "essere" ovvero non esistere più è la la prospettiva più spaventosa in assoluto. Nell'inferno una persona ancora possiede sé stesso o sé stessa. Ma Dio ci ha dato la Libera Volontá sperando che sceglieremo di Amare "Lui" e che poi un giorno condivideremo la sua enorme Felicitá. Come dice S. Paolo in Prima Corinzi 2:9 " Sta scritto infatti:
Quelle cose che occhio non vide, né orecchio udì,
né mai entrarono in cuore di uomo,
queste ha preparato Dio per coloro che lo amano.".
Se lei non è un cattolico la preghiamo di apprendere di più sulla Chiesa cattolica leggendo il Catechismo della Chiesa cattolica.


LA PREGHIERA DI RIPARAZIONE
Insegnata da S.Michele Arcangelo ai bambini di Fatima


"Oh Santissima Trinitá, Padre, Figlio e Spirito Santo, Vi adoro profondamente e Vi offro il Preziosissimo Corpo, Il sangue, l'Anima e la Divinitá di Gesù Cristo presente in tutti i Tabernacoli del mondo in riparazione degli Oltraggi, Sacrilegi e l'Indifferenza da cui è offeso e per i meriti infiniti del Suo Sacro Cuore e del Cuore Immacolato di Maria imploro la conversione per i poveri peccatori."

Torna Su


Nominare:
E-mail:Necessario per la risposta!
Commenti
Che la fa pensa
di questa pagina
Nessuno commento
Troppo lungo
Non pertinente
Apparenza povera


Google

Hosted in Ireland by Blacknight

©Diary, St. Maria Faustina Kowalska, Divine Mercy in My Soul 1987 Congregation of Marians of the Immaculate Conception, Stockbridge, MA 01263 USA. www.marian.org Used with permission.


Back to top


invisible hit
counter
Statcounter
Chi siamo | Contattaci | Legge sulla privacy | Mappa del Sito